BIO

GiancarloNicoletti4.jpg

Regista, drammaturgo, attore e manager dello spettacolo dal vivo, fin dall’adolescenza si avvicina al mondo del teatro, con diversi laboratori e workshop. 

Dopo aver conseguito il Diploma in Musical Theatre presso la Musical Theatre Academy, si è perfezionato alle Musical Masterclass con i docenti di Stage Entertainment Germania e in seguito come attore presso la Scuola Teatro Azione di Roma sotto la direzione di Cristiano Censi e Isabella Del Bianco; per la prosa, è stato allievo di Filippo Gili, Guglielmo Ferro, Paolo Zuccari, Marco Blanchi. Nel 2009 si laurea presso la Facoltà di Giurisprudenza di Catania con una tesi dal titolo “La scena del re: diritto e teatro dai Tudor agli Stuart.” Selezionato con altri 5 registi emergenti italiani, nel 2015 prende parte a “Tradizione – il Teatro di domani” e ha preso parte a stage di formazione con numerosi artisti della scena italiana e internazionale, e con i cast originali di “Chicago“, “Guys and dolls“ e “The Lion King“ di Londra. 

 

Ha curato la regia di numerose produzioni per il teatro di prosa e musicale, fra cui:

L’uomo, la bestia e la virtù” (Tour nazionale / Edizione del centenario); “#salvobuonfine” (Selezione Premio “Dante Cappelletti” – Finalista “Premio Attilio Corsini” e “Nuovo Premio Premio Traiano”); “Festa della Repubblica” (Finalista “Stazioni d’Emergenza – Galleria Toledo” - Finalista “Premio Millelire”); “Kensington Gardens”;“Persone naturali e strafottenti” (Finalista “Salviamo i Talenti – Premio Attilio Corsini”); “Torre Elettra”;“Ultima Mossa – Chess il Musical” (Tour nazionale); “Così fan tutti” (Finalista Premio “Confronti Creativi”).

Nel 2017 è selezionato fra gli 8 registi finalisti del Premio Internazionale di Regia "Fantasio", con residenza artistica a Trento. Sempre nel 2017 è fra i finalisti della rassegna “Salviamo i Talenti – Premio Attilio Corsini”, del Teatro Vittoria di Roma con la sua rilettura registica di “Persone naturali e strafottenti”, testo scandalo del 1973 di Giuseppe Patroni Griffi; nella stagione 2017/18 e 2019/20 riallestisce lo stesso titolo in tour nazionale, protagonisti Marisa Laurito, Giovanni Anzaldo e Filippo Gili. Franco Cordelli per Corriere della Sera, definisce l’operazione, sull’edizione nazionale della testata, “La rivincita di Patroni Griffi, quarant’anni dopo.” Nel 2019/20 dirige Giorgio Colangelie Pietro De Silva quali protagonisti del classico pirandelliano “L’uomo, la bestia e la virtù”, nell’edizione del centenario dal debutto; la critica definisce il lavoro “un ufo teatrale che rende giustizia al testo originale.

 

E’ autore della “Trilogia del Contemporaneo”, composta dai tre lavori“#salvobuonfine”, “Festa della Repubblica” e “Kensington Gardens” pubblicati nell’omonimo volume della collana “Le Nebulose - Teatro”. Con il primo testo vince, nel 2015, il Premio Nazionale alla Drammaturgia “DO.IT Drammaturgie oltre il Teatro” ed il Premio Speciale di Drammaturgia “Oltreparola 2015”, con “Kensington Gardens” ottiene la segnalazione al “Premio Hystrio – Scritture di Scena 2016”. Lo stesso testo viene, in seguito, rappresentato in lingua inglese al Deli Theatre di Londra, con un cast locale di attori inglesi e italiani, a Febbraio 2018. A Gennaio 2017 ha debuttato al Teatro Brancaccino il suo ultimo lavoro da autore e regista, “Torre Elettra”, una riscrittura contemporanea del mito dell’Orestea, finalista al “Premio Hystrio – Scritture di Scena 2017”.

 

All’attività artistica affianca quella di manager e imprenditore dello spettacolo dal vivo con importanti riscontri. Dal 2012 è alla Direzione Artistica del Collettivo Teatrale Planet Arts, di cui è fra i fondatori, e che ha prodotto i suoi lavori come regista e autore; dal 2015 fonda e dirige, insieme a Rocchina Ceglia, Altra Scena, che si occupa di produzione, distribuzione e comunicazione dello spettacolo dal vivo. Altra Scena produce e distribuisce, annualmente e su tutto il territorio nazionale, oltre 200 giornate di spettacolo ed è stata riconosciuta e finanziata, per l’alto profilo qualitativo dell’attività, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 

 

Come attore, è stato diretto in teatro, fra gli altri, da Filippo Gili, Federico Magnano San Lio, Giuseppe Dipasquale, Roberto Burgio, Emma Dante, Guglielmo Ferro, Gisella Calì. Recentemente è stato protagonista, accanto a Giorgio Colangeli, Francesco Montanari e Paolo Briguglia, di “Aspettando Godot” e “Finale di Partita” di Samuel Beckett, entrambi per la regia di Filippo Gili. 

PREMI E RICONOSCIMENTI

Segnalazione “Premio Hystrio – Scritture di Scena” per “Kensington Gardens” / Selezione XI Edizione Premio “Dante Cappelletti – Tuttoteatro.com” per “#salvobuonfine” / Premio Nazionale alla Drammaturgia “DO.IT– Drammaturgie Oltre il Teatro” per “#salvobuonfine” / Finalista “Premio Attilio Corsini – Salviamo i Talenti” - Teatro Vittoria di Roma per “Persone naturali e strafottenti” e per “#salvobuonfine” / Finalista “Premio Hystrio – Scritture di Scena” per “Torre Elettra”  / Finalista Premio Internazionale di Regia “Fantasio”;Premio Speciale Drammaturgia “CTAS Oltreparola” per “#salvobuonfine”/ Finalista “Stazioni d’EmergenzaAtto VII– Galleria Toledo” per “Festa della Repubblica” / Finalista  “Confronti Creativi 2014”per “Closer – Così fan tutti” / Finalista “Nuovo Premio Teatro Traiano” per “#salvobuonfine” / Menzione Speciale della Giuria “Movie Festival di Sanremo” per “Il coltello dalla parte del manico” (Regista e co-autore)